SIENA - Scontro diretto per la Consum.it Apf Costone (nella foto, Piroli), impegnata domani sul campo della Carpedil Battipaglia, che nella lotta playout precede di 4 punti in classifica la squadra senese. È la terzultima giornata di campionato, a cui aggiungere però anche il recupero contro la Solar Energy in programma martedì 3 aprile al palaOrlandi. Le costoniane affrontano la trasferta in Campania dopo quella sfortunata nel recupero infrasettimanale ad Ancona: un’occasione buttata, ma il successo sfiorato dice anche che la squadra è tornata in una buona condizione di fiducia. “L’unica nota negativa di quella partita – commenta Pierfrancesco Binella, coach dell’Apf Costone – è stato quell’inizio di terzo quarto in cui siamo sprofondati a -15. È stata durissima rientrare, come sempre succede abbiamo poi pagato nei momenti decisivi l’energia spesa per recuperare, ma è stato un buon segno riuscire a rientrare grazie alle cose che avevamo preparato. Per il recupero fatto eravamo riusciti a meritarci l’ultimo tiro, poi quest’anno gli episodi girano sempre a favore degli altri, ma sicuramente ci sono stati segnali positivi”.
Col rientro in pianta stabile di Iolanda Torre, l’unica assente resta Cristina Consolini, la migliore realizzatrice stagionale. La prestazione di Ancona ha evidenziato, nonostante la diffusa età abbastanza avanzata, anche una buona forma fisica in situazioni di impegni ravvicinati che dureranno ancora una settimana: “Dal punto di vista fisico stiamo molto bene grazie al lavoro del nostro preparatore Giacomo Sorrentino – spiega il tecnico –. Anche nel periodo in cui dovevamo far fronte a molti infortuni, chi non ne aveva ha dimostrato di avere condizione fisica. Poi abbiamo perso magari per problemi tecnici o brutte percentuali, ma fisicamente non abbiamo mai pagato contro nessuno”.
La ripartenza, in questa fase di stagione, è arrivata in buona parte grazie all’accresciuto contributo delle lunghe. “Abbiamo cambiato un po’ il nostro sistema di gioco, e questo ci sta dando maggiori garanzie e un po’ più di organizzazione – rivela Binella –. Le nostre lunghe sono certamente di altissima qualità, nel riorganizzare i giochi d’attacco approfittando della pausa abbiamo spostato il baricentro mettendo il pallone dentro, anche perché ci era venuta a mancare Consolini e il suo consistente apporto realizzativo. L’attacco è risultato essere molto più equilibrato e questo ha consentito a Delibasic di esprimersi al meglio. L’abbiamo preso come una conferma del fatto che certe correzioni ci davano ragione. Abbiamo visto che si creano anche più situazioni per le esterne di tiri piazzati e non da costruire: un adeguamento molto positivo”.
Tutto da mettere a frutto con Battipaglia. “Giochiamo contro una squadra che ha fatto bene da neopromossa, che ha un allenatore esperto, che ha giocato tutto l’anno con l’atteggiamento di chi non ha niente da perdere, liberandosi dalla pressione. In casa è una squadra molto temibile, che all’andata ha ricucito in pochi minuti il vantaggio notevole che avevamo costruito – conclude il coach –. Ci andiamo con l’esigenza di dover vincere e con la sicurezza di poterlo fare, col conforto di quello che abbiamo fatto anche ad Ancona”. Appuntamento alle 19,30 per la palla a due sul campo campano. Dirigeranno l’incontro i signori Daniele Caruso e Stefano Barilani di Roma.

Ufficio Stampa Associazione Pallacanestro Femminile Costone