Finisce con un decimo posto nel torneo l’avventura italiana a Londra 2012 (foto: paperblog.com).

Giappone-Italia 64-60.

La speranza degli Azzurri di nobilitare con una vittoria finale la partecipazione ai giochi paraolimpici si è spenta sul ferro a 4 secondi dalla sirena con il tiro di Matteo Cavagnini (31 punti) che avrebbe potuto regalare all’Italia l’overtime sul 60-62 per il Giappone nella gara per il 9°/10° posto. L’Italia è stata costretta ad inseguire per tutta la gara, subendo un massimo distacco di 13 punti (23-36) in conclusione di secondo quarto.

Nelle gare odierne sono state determinate anche le squadre che si giocheranno le medaglie, che, del resto, come ampiamente previsto, saranno tutto un affare interno al Commonwealth: gli australiani hanno, infatti, demolito i polacchi 76-53; i canadesi hanno hanno regolato facilmente gli atleti spagnoli per 77-51, mentre gli USA hanno neutralizzato le velleità nutrite della Germania nel round robin infliggendole una netta sconfitta per 57-46. Nel quarto che si preannunciava più combattuto l’hanno spuntata i padroni di casa per 75-70 contro la Turchia, che mostra anche alle Paralimpiadi la crescita globale del movimento cestistico turco.

I risultati dei quarti di finale:

Australia – Polonia 76-53

 Canada – Spagna 77-51

 USA – Germania 57-46

 Gran Bretagna – Turchia 75-70

Nel torneo femminile l’oro sarà conteso dalle vincenti di Australia – USA e Olanda – Germania.

Marco Mantovani