Meo Sacchetti a colloquio con Drake Diener durante il match (Foto Salvatore Madau 2013)

Meo Sacchetti a colloquio con Drake Diener durante il match (Foto Salvatore Madau 2013)

Meo Sacchetti commenta così la partita dei suoi “Nel primo tempo abbiamo mostrato un atteggiamento non continuativo e troppo leggero, eravamo troppo fermi. Nel terzo quarto invece sembravamo una squadra diversa. Bisogna stare attenti perchè non tutte le squadre ti permettono di recuperare.  Ho tenuto Travis tanto in campo perchè ha dettato il ritmo alla squadra ed ha trovato il canestro“. Sulla scarsità delle rotazioni, circoscritte a otto uomini, risponde “Quelle come oggi sono partite che non mi piacciono e che temo sempre di dover rigiocare. Sicuramente dovrò dare più spazio a tutti i giocatori“. Domenica si incontra Pesaro “E’ una di quelle partite che,se mostriamo l’atteggiamento del primo tempo, possono diventare pericolose“.

Linton Johnson è contento della prestazione della squadra “quando giochiamo da squadra la differenza si vede” dice ” Abbiamo difeso molto bene nel terzo quarto: crescere tra un tempo e l’altro è segno di grande miglioramento”. Domenica prossima ancora una sfida importante per lui ed i compagni “La prossima partita è sempre la più importante a prescindere da chi sia l’avversario: è importante mantenere la concentrazione e la mentalità”. Su facebook ormai da giorni imperversa la schermaglia tra The President Johnson e il presidente Sardara: oggetto una foto (che ritraeva Vanuzzo & co impegnati a cambiare la gomma del pulmino della squadra) pubblicata dal lungo di Chicago in cui domandava “Quanti italiani ci vogliono per cambiare una gomma?”  La domanda allora sorge spontanea: quanti italiani e americani servono per fare bene in EuroCup e in campionato? Linton non si scompone e sorridente risponde “Servono tutti, in squadra sono tutti importanti dal primo all’ultimo“.

Coach Giovanni Bozzi è sereno “Mi congratulo innanzitutto con Sassari per la bella partita: hanno meritato di vincere. Nel primo tempo non abbiamo giocato male ma sono indicative le 18 palle perse ed i soli 17 tiri liberi tirati. Abbiamo perso la testa ed una squadra come Sassari se abbassi la guardia ti uccide. Probabilmente la prossima volta  con meno palle perse potremo giocarcela alla pari“.

Il recap della partita:

http://www.dailybasket.it/coppe-europee/eurocup-quaranta-minuti-di-intensita-e-sassari-conquista-la-vittoria-contro-charleroi/