Frank Vitucci (foto di Fotoracconti.it)

PALLACANESTRO TRIESTE_HAPPYCASA BRINDISI 72-80

Quella che si è svolta domenica 10 novembre all’ AllianzDome è stata sicuramente una partita all’insegna degli errori offensivi. Entrambe le squadra finiranno la gara con percentuali molto basse e con una grossa riflessione da fare sugli schemi d’ attacco.

Primo quarto subito molto vivace, Mitchell e Elmore sembrano girare bene e Trieste riesce a tener testa alle continue incursioni di Thompson e Brown che testano subito la resistenza delle squadra di casa. Primo quarto chiuso sul punteggio di 22-21 con tripla di Elmore sull’ ultima azione a fissare il vantaggio.

Daniele Cavaliero (foto di Matteo Cogliati)

Il secondo quarto è caratterizzato della sfida Jones-Martin e bisogna dire che il giocatore di Brindisi dimostra quanto bene siano stati spesi i soldi per disporre del suo talento, 9 punti. Cavaliero sembra avere la mano calda e con 2 triple di fila tiene vive le speranze giuliane, aiutate anche da un 0/4 dalla lunetta di Gaspardo. Ottimo l’ ingresso in campo di Cooke Junior che fa rifiatare il centro Mitchell senza demeritare e strappando diversi rimbalzi difensivi. Zanelli e compagni preferiscono gestire e si va all’ intervallo sul punteggio di 36-37.

La sfida riprende nuovamente con la stessa frenesia dei primi quarti, tanti, probabilmente troppi, errori nelle conclusioni da parte di entrambe le squadre, solo il talento di un giocatore come Martin fa la differenza e porta prima del time out di coah Dalmasson il punteggio sul +4. Soffre sempre la coppia Elmore Justice e questa per Trieste continua ad essere un grandissimo handicap unito alla poca brillantezza di Matteo Da Ros quasi invisibile sul parquet. Per i pugliesi Martin, nonostante il quarto fallo commesso, e Banks continuano a mantenere distante Trieste che prova più con il coraggio che con la strategia a riprendere in mano la partita. Terzo quarto chiuso con la tripla di Stone per Brindisi in contropiede e punteggio sul 56-60.

Zanelli decisivo con una tripla nel finale (foto di Gianluca [email protected])

L’ultima frazione è forse la beffa più grande per i padroni di casa, Jones e Cooke lavorando con intelligenza e difendendo in maniera compatta, riescono a ribaltare il risultato portando Trieste sul 72-71 quando manca solo 1 minuto alla fine. Siamo alla fase decisiva e molto probabilmente la prima squadra che realizzerà un canestro porterà a casa il match. Attacca Trieste che si dimostra lentissima a concludere l’ azione, a 3 secondi dallo scadere dei 24 Cavaliero forza una tripla che non va, veloce contropiede e canestro da 3 punti di Zanelli. Fine dei giochi, Trieste non sogna più, per i successivi 50 secondi si vedono solo gli ospiti in campo. Trieste subisce il 72-80 finale che forse è un punteggio più pesante di quanto il campo abbia realmente mostrato.