Dopo lo stop in quel di Trieste, la Vanoli Cremona si rialza strapazzando Pesaro penultima in classifica. I ragazzi di coach Sacchetti cancellano l’ultima cattiva prestazione mostrando una maggiore lucidità e determinazione nell’approccio alla gara mentre la Vuelle, decisamente fuori serata, non riesce a replicare l’eroica prestazione contro Avellino e rimane inchiodata al fondo della graduatoria.
Dopo un primo quarto di gara piuttosto equilibrato, la Vanoli Cremona schiaccia Pesaro sia sotto il punto di vista tecnico che fisico mantenendo un distacco medio dall’avversario di 20 punti fino alla fine della partita. Per la Vanoli eccelle Mathiang, autore di 20 punti e 31 di valutazione, e Diener (11 punti) che festeggia nel migliore dei modi le 200 presenze in Serie A. Dall’altra parte la Vuelle, priva di Murray per scelta tecnica, consegna una prova deludente da parte di tutto il roster.

Ricci ai tiri liberi

Dopo una prima breve frazione di gara contraddistinta dal perfetto equilibrio sul parquet, Cremona piazza un break di 9-0 grazie al consueto gioco da 3 punti portandosi a + 15 a fine primo periodo. Lo sviluppo del gioco sull’asse penetrazione – scarico dei padroni di casa produce costantemente risultati significativi ai danni della Vuelle, visibilmente ingessata dopo una partenza sprint. I biancoblu appaiono molto più tecnici e cinici degli ospiti, soprattutto per quanto concerne il numero di contropiedi (8 a 0) e le conclusioni dalla media distanza: la Vanoli, infatti, chiude il primo tempo con un ottimo 71% contro il 18% della formazione allenata da coach Boniciolli.

Al rientro dagli spogliatoi, la musica non cambia: Cremona resta saldamente al comando e manda a segno la coralità del proprio roster; la Vuelle, d’altro canto, prova a reagire ma la differenza tecnica e fisica espletata sul parquet da entrambi i roster diventa sempre più visibile con l’invecchiare del match. Nonostante un naturale calo psico fisico affligga i padroni di casa verso gli ultimi 5 minuti, i ragazzi di coach Sacchetti riescono comunque ad avere la meglio su Pesaro e a conquistare i due punti necessari per rimanere ancorati alla terza piazza in classifica. Per la Vuelle, invece, la rincorsa salvezza rischia di complicarsi. 

Parziali: 33-18; 20-12; 27-20; 19-14

Vanoli Cremona: 53% da due; 42% da tre; 50 rimbalzi; 24 assist.

Vuelle Victoria Libertas Pesaro: 28% da due; 37% da tre; 45 rimbalzi; 9 assist.

SALA STAMPA

Coach Sacchetti:

“I ragazzi sono stati molto bravi dall’inizio alla fine, a loro vanno i complimenti. L’obiettivo era quello di mutare l’atteggiamento che abbiamo tenuto nella scorsa partita e lo abbiamo fatto. Le energie spese sono tante, vediamo come gestire le energie del roster per il finale di stagione e i play off. Mathiang? ha avuto una lieve distorsione, lo valuteremo in settimana.”

Coach Boniciolli:

“ Complimenti a Cremona sia per la partita sia per la stagione che sta facendo e a Sacchetti, il più grande allenatore italiano. Oggi purtroppo non siamo pervenuti, nonostante la grande prestazione di una settimana fa contro Avellino che aveva inciso molto sul morale. Era molto difficile pensare di vincere a Cremona, noi speravamo solo di rendere più difficile la vittoria alla Vanoli giocando con lo stesso ardore di settimana scorsa ma non ci siamo riusciti.”

 

🐦SimoneDePalma2

📩 [email protected]